acquaesapone Editoriale
Interviste Esclusive Viaggi Editoriale Inchieste Io Giornalista TV/Cinema A&S SPORT Zona Stabile Rubriche Libri

La fiducia é il vero nutrimento

Avere fiducia in sé dipende dalla qualità delle relazioni

Ven 27 Gen 2012 | di Alberico Cecchini | Editoriale

Più che direttore io sono imprenditore da molti anni e, sin dall’università, ho sempre lavorato inventandomi modi migliori per sopravvivere. Avevo da proporre solo una grande voglia di lavorare bene, di guadagnare la fiducia dell’altro e un po’ di creatività. Ho sempre cercato il rispetto degli altri, ma sapevo che prima dovevo  dimostrare di valere per guadagnarlo.

Oggi nella mia azienda lavorano tante persone e tutte le ho scelte perché vedevo in loro questi stessi valori e posso dire che è un gruppo straordinario più di quello che sognavo. Incontro tutti i giorni imprenditori piccoli e grandi, leggo le vostre lettere, parlo con le persone e constato proprio il grande bisogno di tutti di trovare qualcuno di cui fidarsi: vivere in un clima di fiducia è il vero nutrimento per la nostra persona.

Fidarsi è bene non fidarsi è meglio, ma non si può vivere bene senza la giusta dose di fiducia. è inevitabile che qualcuno ci tradirà, bisogna essere pronti e calibrare i rischi, ma poi bisogna dare fiducia a chi se la merita.
Saper dare e saper conquistare fiducia è necessario per crescere umanamente e professionalmente. Ma per dare fiducia agli altri dobbiamo prima averla in noi. E questa dipende da quanta ce ne hanno data sin da piccoli, ma anche da ciò che facciamo ogni giorno per conquistarcela.

Ho visto tante persone uscire da tanti mali e sbocciare, io stesso l’ho sperimentato, ho quindi molta fiducia che tutti possano fare altrettanto: occorre muoversi e uscire da ogni inganno e da ogni senso di colpa e nutrire la fiducia in noi stessi, che è la cosa più difficile, alimentando solo relazioni di qualità ed eliminando, o se non è possibile neutralizzando, quelle false e superficiali.


Condividi su: