acquaesapone Salute
Interviste Esclusive Viaggi Editoriale Inchieste Io Giornalista TV/Cinema A&S SPORT Zona Stabile Rubriche Libri

Se qualcosa va di traverso

Come intervenire quando ai bimbi vanno di traverso piccoli oggetti o pezzi di cibo

Ven 29 Mar 2013 | di Angela Iantosca | Salute
Foto di 3

Ogni anno in Italia muoiono per soffocamento da corpo estraneo circa cinquanta bambini (il 27% delle morti accidentali), secondo i dati riferiti al 2007 della Società Italiana di Pediatria (Sip). Ed è proprio del mese di marzo la morte di un bambino napoletano dovuta ad un pezzo di mozzarella. Per capire come intervenire, qualora succeda qualcosa di analogo ai nostri figli, abbiamo sentito il Dottor Giuseppe Mele, Presidente della FIMP, Federazione Italiana Medici Pediatri, che ci ha spiegato cosa fare: «Prima di tutto non bisogna farsi prendere dal panico. Aspettate sempre qualche secondo, prima di intervenire, perché spesso, quando va di traverso qualcosa, si innesca un meccanismo automatico di autodifesa che è la tosse».    

Le regole

1. Ricordate di non dare ai bambini cibi solidi prima che siano in grado di deglutirli. Soprattutto bisogna fare attenzione a caramelle e cioccolatini.     

2. Non lasciate a portata dei bambini oggetti piccoli (bottoni, giocattoli) od oggetti grandi smontabili in piccole parti. Per questo bisogna acquistare giocattoli a norma, facendo attenzione che non si possano smontare.          

3. Per i bambini con meno di 10 mesi la sagoma del giocattolo non deve essere inferiore a 3 x 5 centimetri. Per i bimbi con meno di 3 anni il diametro deve superare i 3,17 centimetri.

 


 

CAMPAGNA INFORMATIVA 
In seguito alla morte a marzo di un bambino di tre anni all'ospedale San Gerardo di Monza, dopo tre mesi di agonia per un cucchiaio di minestra che gli aveva occluso la trachea, l'associazione di consumatori Codacons, in una nota, ha chiesto una campagna informativa a cura del Governo sulla manovra di Heimlich e di un corso obbligatorio per insegnanti ed educatori. Una richiesta già fatta nel 2010 quando un bimbo di un anno morì soffocato per un boccone di pizza a Milano ed un bimbo di 19 mesi morì in provincia di Frosinone per una caramella.

 


 

In caso di incidente 

1. Chiamare subito il 118.

2. In attesa di aiuto, praticare prime manovre di soccorso. Se ci sono dubbi, importante stare al telefono con l'operatore del 118 per farsi consigliare.     

3. 5 COLPI SULLA SCHIENA
Se il bambino ha più di 3 anni, si deve disporre leggermente prono in avanti, con la testa verso il basso. Successivamente si devono dare 5 colpi decisi con il palmo della mano sulla schiena, in zona centro laterale, con un movimento che va dal centro verso l'esterno.                  

4. PRESSIONE SOPRA L’OMBELICO
Se anche così non viene espulso il corpo, si deve praticare la manovra di Heimlich: sistemate un pugno sopra l'ombelico, afferrate il pugno con l'altra mano, spingete verso l'interno e in alto contemporaneamente per aumentare la pressione interna al torace e facilitare così l'espulsione. La sequenza va ripetuta fino all'arrivo dei soccorsi.                     

5. PER I PIù PICCOLI
Se il bambino è più piccolo dei 3 anni, non metterli mai a testa in giù, e come nel punto 3,  bisogna sedersi sistemando il bambino su una gamba, dando colpi sulla schiena dal centro verso l'esterno. Poi ponete il bambino su un piano rigido, praticando compressioni toraciche simili al massaggio cardiaco, ma senza esagerare con la forza.        

 

 


Condividi su: