acquaesapone Editoriale
Interviste Esclusive Viaggi Editoriale Inchieste Io Giornalista TV/Cinema A&S SPORT Zona Stabile Rubriche Libri

Se il meglio esce nel peggio

Troppa negativitā intorno? Chissā… forse č proprio quello che ci serve per far emergere il nostro positivo. Ma solo se...

Mar 07 Gen 2014 | di Alberico Cecchini | Editoriale

Se quest’anno sarà migliore del precedente dipende innanzitutto da noi. Non faccio parole, lo sperimento. Sono un imprenditore nel campo della pubblicità e la crisi la sento tutta, anche se il vero nemico è lo Stato. Che mi spella di tasse, non mi difende se i clienti non mi pagano, non ferma i concorrenti scorretti e aiuta quelli collusi con la casta. 

Tante volte ho pensato di mollare, ma non mi sono fermato. Ho sofferto di salute per le tante arrabbiature, ma ho creduto in me, ho investito, ho lavorato con più impegno, più serietà, più onestà, più ingegno. Spesso ho visto nero, ma non ho fatto compromessi, non ho mollato. Risultato: in 5 anni ho triplicato la quota di mercato! La mia piccola azienda cresce e, oggi, ogni mese pago 56 persone. 

In altri paesi avrei realizzato molto di più, lo so, ma amo l’Italia. E anche se mi rimane solo uno stipendio (decente, per carità, non sono tempi per lamentarsi di ciò) sono felice di essere libero, soddisfatto di me e di chi lavora con me e di poter dire a tutti: la nostra vita dipende più da noi che dagli altri. Tanto più male c’è intorno, tanto più siamo costretti a tirare fuori il meglio di noi, che magari sarebbe rimasto sopito... se però smettiamo di lamentarci e reagiamo credendo in noi. 

Quest’anno festeggiamo i 10 anni di uno dei nostri periodici che più ho a cuore, la rivista Acqua & Sapone, per cui mi attendo da voi lettori ancora più suggerimenti, critiche o semplici saluti. 


Condividi su: