acquaesapone Editoriale
Interviste Esclusive Viaggi Editoriale Inchieste Io Giornalista TV/Cinema A&S SPORT Zona Stabile Rubriche Libri

Il benessere dipende da noi

Chi si approfitta delle persone fa male anche a se stesso, specie nei media

Gio 30 Gen 2014 | di Alberico Cecchini | Editoriale

Quando gioco a tennis o scio fra le montagne, l’ossigeno, la natura, il movimento, mi liberano da tutti i pensieri e producono in me sensazioni di benessere interiore, non solo fisico, come nei momenti più belli della mia vita. 

Anche una buona meditazione, un vero scambio fra amici producono lo stesso buon umore. Ma per me anche lavorare, in particolare su questa rivista... più che stancare mi ricarica. Perché sento che c’è una relazione vera, viva, con tante persone come voi che stimo profondamente, anche se non vi conosco. Mi scrivete, mi fermate per strada, mi ringraziate calorosamente. Mi imbarazzo un po’, non so come rispondere, ma mi aiutate a comprendere che il mio non è solo un lavoro, ma è soprattutto un servizio. Per le persone, per la vita, anche per la mia di vita che, come quella di tutti, per essere vera ha bisogno di veri scambi di autentica umanità e non di gossip.

Vorrei davvero che tutti quelli che lavorano nei mass media sperimentassero questa forte esperienza di umanità. Credo che non avremmo più questo schifo in Tv e nei media. Perché se tradiscono la propria anima, approfittando della loro professione, poi è logico che cercano solo soldi, droghe, prostitute per  sfuggire al malessere che li assale e che riversano inevitabilmente addosso a tutti noi.


Condividi su: