acquaesapone Media
Interviste Esclusive Viaggi Editoriale Inchieste Io Giornalista TV/Cinema A&S SPORT Zona Stabile Rubriche Libri

Mtv e quei programmi un po' così

Una tv poco educativa anche in fascia protetta

Gio 27 Feb 2014 | di Angela Iantosca | Media

Lo ammetto, Mtv è uno dei canali che seguo di più, perché è il meno "tradizionale" dei canali televisivi. Puoi trovare serie tv divertenti, trovi Pif e i suoi servizi, i reality che ti raccontano della fatica dei giovani ginnasti. Ma Mtv non è solo questo: è anche una finestra privilegiata sull'America e su stili di vita lontani da noi - o solo apparentemente tali - che presto, ahimè, saranno cose di casa nostra. Quando per la prima volta mi sono soffermata sul programma "Geordie Shore" e sulle sue varianti, ho deciso di seguirlo di tanto in tanto per capire quali fossero gli argomenti trattati, di cosa parlassero quei giovani, cosa potesse dare la loro esperienza al telespettatore medio. Mentre ascoltavo quei discorsi continuamente "bippati" ho pensato ai bambini che al numero 8 del telecomando (anche facile da digitare per sbaglio) trovano quelle vicende, quelle storie strane, quei messaggi che hanno poco a che fare con l'educazione. Allora mi sono domandata, posto che un programma del genere non dovrebbe essere proprio trasmesso, perché almeno la programmazione di questi "reality" non viene spostata in terza serata, al posto di Pif che sarebbe molto bello che fosse visto anche dai giovanissimi per sbaglio, il pomeriggio? E invece no, perché sesso, soldi e palestra attirano moltissimo. Osservo quei giovanissimi e la loro vita (?) e penso che sono loro, i loro adepti, chi li guarda, chi li emula la società del futuro, il nostro futuro.





MTV CATTIVA MAESTRA (A VOLTE)

Cosa ne pensano i genitori di Mtv e dei suoi programmi? Risponde Elisabetta Scala, Vice Presidente Moige - movimento genitori e Responsabile Osservatorio Media del Moige.
«Ci capita spesso di ricevere segnalazioni contro la programmazione di Mtv, tv a target giovanile, dove negli ultimi tempi trionfano tutte le peggiori mode e cattive abitudini che possono influenzare i giovani: dal sesso spudorato all'abuso di alcol e droghe. La musica, vocazione principale di MTV, ha lasciato spazio a serie americane trash e volgari e ormai non si bada nemmeno più alla fascia protetta per i minori (dalle 7.30 alle 22.30, con il segmento 16.00 - 19.00 a protezione specifica, sempre bene ricordarlo). Abbiamo già segnalato al Comitato Tv e Minori "Geordie shore”, in onda il pomeriggio, quindi in fascia protetta, con contenuti altamente diseducativi. Per i programmi di seconda serata, non in fascia protetta, quindi fuori da un nostro controllo diretto, abbiamo comunque chiesto ai responsabili della rete più attenzione per i messaggi negativi veicolati. Sono sempre più numerosi genitori e telespettatori vari che ci segnalano violazioni su Mtv, quindi ci auguriamo che si ponga presto fine a questo pessimo trend e che MTV la smetta di essere una "cattiva maestra"».
Anche se, per dovere di cronaca, dobbiamo ricordare che il Moige ha premiato il reality "Ballerini", in onda su Mtv, ritenuto "Family Friendly" perché ha saputo meglio raccontare la cultura e il talento dei giovani. 


Condividi su: