acquaesapone Italia Solidale
Interviste Esclusive Viaggi Editoriale Inchieste Io Giornalista TV/Cinema A&S SPORT Zona Stabile Rubriche Libri

Basta con chi sa tutto e non risolve nulla

Oggi per le persone, le coppie e le famiglie si impone la necessità di una nuova cultura, capace di risolvere realmente i loro problemi

Ven 29 Ago 2014 | di Padre Angelo Benolli - Fondatore e Presidente di Italia Solidale | Italia Solidale

Conosco delle persone, delle coppie, delle famiglie e delle comunità che per decenni si sono impegnate, hanno avuto direzione spirituale, hanno pregato, ma non hanno risolto i loro problemi personali e relazionali. Sanno tutto, conoscono tutto, ma sono personalmente e relazionalmente infelici. 

A tanto può condurre una cultura staccata dalla vita e dalle energie proprie della persona, della famiglia e della comunità! La vita personale è vera. Le sue energie vanno rispettate ed amate, non travolte e codificate. 

Le difficoltà maggiori, però, le ho sempre trovate nelle persone con lo stesso atteggiamento degli scribi e dei farisei che Cristo ha bollato: sanno sempre tutto, ma tutto hanno sempre ridotto a legge e ritualizzato. Mai si accostano così a Cristo e ai bisogni delle persone. Sono sempre integrati in istituzioni o culture parziali e limitanti. Oggi per le persone, le famiglie, le comunità s'impone una nuova cultura più umana e cristiana, capace di risolvere realmente i loro problemi, capace di opporsi ad ogni sorta di errori e condizionamenti. È tempo che ogni persona si coinvolga quanto è necessario in un cammino di impegno personale per ritrovare in pieno tutta la propria forza di vita, di libertà e d'amore. 

Per questo, dopo oltre 50 anni di studio, missione e incontri personali con migliaia di persone nel mondo, con Italia Solidale ad ottobre partirà il nuovo anno della Scuola per i Promotori di sviluppo di vita e missione, a Roma. La propongo a chi veramente vuole ritrovarsi e vivere nella gioia.    


Condividi su: