acquaesapone Italia Solidale
Interviste Esclusive Viaggi Editoriale Inchieste Io Giornalista TV/Cinema A&S SPORT Zona Stabile Rubriche Libri

Proprio per natura meritiamo tutto il rispetto

La persona è una gemma, una piantina, un albero, un fiore, un frutto, un seme

Ven 24 Ott 2014 | di Padre Angelo Benolli - Fondatore e Presidente di Italia Solidale | Italia Solidale

Signore, benedetto sei Tu per tutte le Tue creature, specialmente per l'uomo, che hai creato a Tua immagine e somiglianza. Benedetto sei Tu per il bisogno di vita vera, d'amore, di libertà, di pace che hai posto in ogni persona. 

Benedetto perché ci hai generati e ci hai dato una natura piena d'energie che non trovano pace fino a quando non si sviluppano secondo la loro propria indole, in Spirito e Verità, nel rispetto dei fratelli e di Te. Benedetto per la forza creatrice che ci hai dato. Benedetto per la maternità e la paternità. Benedetto per le nuove creature, i bambini. Benedetto per la loro purezza, il loro bisogno d'amore, la loro tenerezza. 

Benedetto perché attraverso i bambini ci salvi, ci richiami ai bisogni primari della vita.  Attraverso di essi ci converti, ci maturi, ci allontani da tante cose superficiali e false, ci rafforzi nella vita, nella verità, nell'amore.

L'energia di ogni persona è una meraviglia. Come si vede bene nel bambino è immensa. Soprattutto è originale, unica e irrepetibile. La persona è una gemma, una piantina, un albero, un fiore, un frutto, un seme. In ogni momento ha bisogno, proprio per la sua natura, di tutto il rispetto per vivere, crescere, sentirsi, sperimentarsi, relazionarsi, incontrarsi con amore, con gli altri e con Dio.

Ma nella persona è anche tutto il male, nella misura in cui è colpita in questo bisogno di rispetto completo. La sofferenza del bambino non amato è atroce e ne condiziona la vita. Generando tutte le debolezze, le paure, le depressioni, le incomprensioni, le solitudini, il sadomasochismo. E’ possibile oggi  uscire da tutte le confusioni della persona?

Perché tanto male oggi? Sappiamo solo che  non stiamo bene. Che nelle nostre case non viviamo tutta la felicità che desideriamo. Come risolvere? Lo approfondiamo nella nostra Scuola di Sviluppo di Vita che è aperta a tutte le persone che vogliono impegnarsi nelll’approfondire questi temi.               

Condividi su: