acquaesapone Editoriale
Interviste Esclusive Viaggi Editoriale Inchieste Io Giornalista TV/Cinema A&S SPORT Zona Stabile Rubriche Libri

La crisi? Per qualcuno Ŕ una vera pacchia!

Se stanotte volete dormire sereni non leggete questi numeri

Ven 30 Gen 2015 | di Alberico Cecchini | Editoriale

Si sta parlando molto del fatto che fra un anno l’1% delle persone più ricche del mondo disporrà di un patrimonio superiore a quello posseduto dal restante 99% della popolazione. Ma il fatto che mi colpisce di più è che in 5 anni la ricchezza delle 80 persone più ricche del globo è raddoppiata! Che razza di crisi è questa? 

Io sono contento se uno diventa più ricco, la prima cosa che penso è che se lo merita. Ma forse non è più o non è solo così. Intanto non possiamo capire quanto sono ricchi questi qua, hanno miliardi di euro, non milioni… La persona più ricca che conoscete è uno straccione in confronto. La loro ricchezza supera quella di mezzo mondo: ben 3,5 miliardi di “poveracci”, 60 volte gli abitanti dell’Italia. 

Può esserci un dato più incredibile di questo? Sì, eccolo subito: l'80% della popolazione del mondo possiede solo un miserrimo 5,5% delle ricchezze del pianeta. Dico allora che questo è un autentico saccheggio, ad opera di ‘pochi’, protetti da leggi e sistemi degli stati più forti, a danno di tutti noi. Anche i politici e i potenti lo sanno, andare avanti così non è più accettabile.

E' l’economia stessa che richiede equità: la ricchezza complessiva non cresce senza. Per fortuna Draghi sta riempiendo l’Europa di miliardi e per un altro paio d’anni possiamo tirare a campare, che non era per nulla scontato. Ma se i politici europei non saranno seri contro la corruzione e le lobby andranno sprecati. Vigiliamo… con la valeriana (tanta) sul comodino.


Condividi su: