acquaesapone Editoriale
Interviste Esclusive Viaggi Editoriale Inchieste Io Giornalista TV/Cinema A&S SPORT Zona Stabile Rubriche Libri

Crisi? Esiste solo se restiamo fermi

Un problema può essere un’opportunità, se rimaniamo positivi e ci prepariamo ad affrontarlo

Gio 26 Nov 2015 | di Alberico Cecchini | Editoriale

L’ultimo decennio 2006-2015 si chiude con la fine, anche in Italia, della crisi epocale che ha scosso il mondo. Così dicono molti segnali, fra disincantata speranza e soprattutto volontà degli italiani di voltare pagina, nonostante terrorismi islamici o fiscali che siano.

Ma come la  crisi, anche la 'ripresa' può trasformarsi nel micidiale inganno di fermarsi ad aspettare. Invece quello che conta è solo ciò che individualmente facciamo, oppure no,  e come lo facciamo.
Conosco un'infinità di professionisti e di imprenditori che, anche durante la crisi, sono cresciuti grazie alle loro capacità. Ma i dati ci dicono che il 50% delle nuove attività fallisce entro 2 anni. Allora non basta muoversi, occorre farlo bene. Quanti negozi vediamo che aprono e in breve spariscono. Dietro ad ognuno non c'è solo un fatto economico, ma un mondo di sofferenze personali immense, taciute.
Allora, per il prossimo decennio, ancor più chiaro deve essere che è assolutamente necessario muoversi, ma anche prepararsi moltissimo. E non solo a livello professionale. Sarei già fallito più volte con la mia piccola azienda editoriale se non avessi avuto un'ottima preparazione di marketing. Invece abbiamo triplicato la nostra quota di mercato in pochi anni. 

Quello che conta, non solo sul lavoro, è l'atteggiamento con cui si affrontano i problemi. Perché non esiste vivere senza problemi. Dico questa ovvietà perché la gran parte di noi al minimo imprevisto va in tilt a livello psicologico, soprattutto perché non accetta il problema e spreca più energie ad arrabbiarsi che a risolverlo. La vita è un oceano di problemi. Se li vediamo tutti insieme, la paura ci paralizza e l'oceano ci affoga. Ma se manteniamo la serenità e la positività, li possiamo vedere e risolvere o neutralizzare, per quanto possibile. Allora la vita sarà comunque una splendida crociera.


Condividi su: