acquaesapone Italia Solidale
Interviste Esclusive Viaggi Editoriale Inchieste Io Giornalista TV/Cinema A&S SPORT Zona Stabile Rubriche Libri

Lo capiamo cos’è il Natale?

Cos’è il Natale? È il bambino pieno di amore e di potenzialità, attraverso il quale Dio è presente sempre. Gesù è bambino perpetuo nel Padre

Gio 26 Nov 2015 | di Padre Angelo Benolli | Italia Solidale

Lo capiamo cos'è il Natale? Natale è il bambino! Ogni bambino così come creato. Dio è presente sempre e ci ama attraverso la sua creazione continua, che in special modo si manifesta con il dono dei bambini. La vera cultura è il bambino. Il bambino è una creazione completamente nuova, è una novità assoluta. È creato a somiglianza di Dio, con una potenzialità immensa.

Nessuna persona che non arriva a ritrovare il proprio bambino è una persona sana. Bisognerebbe abolire tutte le culture che sono contro il bambino, perché sono contro l'amore e contro Dio. Eppure continuamente avviene la strage degli innocenti. Sempre gli uomini, perché sono lontani dalla creazione di Dio, hanno costruito culture contro il bambino.

Guerre e fame uccidono nel corpo, ma la cultura attuale massacra i bambini nello spirito. Gesù è l'unico bambino che rimane nel Padre, fuori da ogni riduzione umana. È bambino perpetuo, per questo fa fuori tutti i diavoli e guarisce tutte le malattie prodotte tanto dalla falsità della fede, quanto dalla sua assenza.
Solo Gesù mantiene la sua anima in Dio. Quindi ha tutto il carattere per esprimere la pienezza della sua sessualità nell'amore, è un vero maschio. Proprio per questo ha i nervi in pace e talmente saldi e forti che suda sangue, ma non si compromette. Questo auguro a ciascuno di voi, che siete creati bellissimi, per questo Natale. Di ritrovare tutta la bellezza del vostro bambino.

Ogni bambino ci richiama ad essere veri maschi e vere femmine e ad essere nell'amore. Ma non pensiamo che ci sia vero amore per i nostri figli, se non c'è la carità verso tutti i bambini. Se vogliamo ritrovare il nostro bambino interiore e finalmente iniziare ad amarlo come merita, prendiamoci cura di un bambino sofferente. Allora sì, sarà un... Buon Natale.


Condividi su: