acquaesapone Eroi Bambini
Interviste Esclusive Viaggi Editoriale Inchieste Io Giornalista TV/Cinema A&S SPORT Zona Stabile Rubriche Libri

Mio zio salva la gente in mare

Laura racconta di suo zio e di quei bambini che, una volta tratti in salvo, hanno cantato insieme usando lingue diverse

Mer 28 Giu 2017 | di Laura Caniati 9 anni IV A Scuola primaria Alda Costa Vigarano Mainarda (FE) | Eroi Bambini
Foto di 2

Il mio eroe è mio zio Massimiliano, perché qualche giorno fa è andato in nave per lavoro. Io però ero triste che zio partisse perché quel giorno era il battesimo di mia sorella Anna che ha solo cinque mesi, perciò non volevo se ne andasse, perché dopo ci volevano tanti giorni prima che venisse a casa. Ma ad un certo punto mi sono sentita felice che lo zio era partito, perché mi ha mandato la foto di poveri bambini, perché lui in nave di sera aveva trovato tantissime famiglie su un gommone che stava affondando, perché erano in tante persone. 

Meno male il mio eroe, cioè mio zio, insieme ai suoi amici ha salvato tantissime famiglie. E con loro pure un bambino appena nato. Dopo, quando erano tutti in salvo i bambini hanno cominciato a fare girotondo tutti insieme. Però quando l'hanno fatto, cantavano in tutte le lingue perché le avevano diverse. Però hanno riso, e quindi è quello l'importante. Io spero che accada sempre in futuro così. Bravo mio zio, il mio eroe.


Condividi su: