acquaesapone Editoriale
Interviste Esclusive Viaggi Editoriale Inchieste Io Giornalista TV/Cinema A&S SPORT Zona Stabile Rubriche Libri

Il bello di tornare bambini

I bambini ci guardano e si attendono di trovare persone normali, che si prendano cura di tutti loro, ma...

Lun 23 Nov 2009 | di Alberico Cecchini | Editoriale

Scrivo queste righe mentre si conclude il vertice Fao di Roma. Quattro giorni di traffico in tilt e romani incavolati per i blocchi causati dallo sfrecciare delle colonne di auto di lusso dai vetri oscurati. Fra barzellette, cene e feste con ragazze, tutti i potenti del mondo hanno unanimamente deciso: i bimbi possono morire. Amen! Per le banche si è speso cento volte di più, ma per i bambini zero, zero, zero! Buon Natale?

Non capivo bene le parole di Padre Angelo Benolli: “Solo i bambini vogliono veramente che i bambini non muoiano”, oggi le ho capite. Se non ritorniamo belli come i bambini, in fondo in fondo non ce ne frega nulla che muoiano. Infatti neanche fa notizia, con tutti questi ridicoli Tg a contare in tutte le edizioni il numero di morti per influenza, quando l'unica notizia è che non c'è mai stata una influenza così poco mortale come questa. Impegnati a distrarci con calcio, gossip, meteo, inutili battibecchi politici e reality, per 364 giorni all'anno omettono la notizia più importante, cioè che 25.000 bambini sotto i 5 anni anche oggi stanno morendo.

Talvolta mi sento un alieno. Poi leggo le vostre mail e, grazie a Dio, mi sento in abbondante compagnia. Non mi indigno solo io, tante e tanti di voi mi ringraziano infinitamente, ma dico solo cose normali.

I bimbi che muoiono vanno in Paradiso, ma noi se non facciamo di tutto per salvarli dove andiamo? Non possiamo aspettare i potenti. Né si può partire dai soldi. Occorre la più difficile delle rivoluzioni, quella interiore: torniamo bambini nell'anima e amiamo, facciamo almeno una adozione a distanza questo Natale (pagina 122), per non essere morti, ma vivi e felici come è la nostra vera natura. E anche per non far morire nell'anima i nostri di bambini, perché non è vero che li amiamo se non pensiamo a tutti i bambini. Salva un bambino, l'amore ti salverà. Ti gioverà nel profondo. Lo dico per esperienza.

 


Condividi su: