acquaesapone Bambini
Interviste Esclusive Viaggi Editoriale Inchieste Io Giornalista TV/Cinema A&S SPORT Zona Stabile Rubriche Libri

La Persona & Dio

Siete Voi con l’adozione a distanza che...

Sab 01 Mag 2010 | di Autori vari | Bambini
Foto di 6

In ogni regione i volontari di Italia Solidale stanno incontrando le persone e le famiglie che salvano migliaia di bimbi, mamme e papà attraverso l'adozione a distanza con Italia Solidale. Gente di tutti i tipi, da cui prendiamo tanta umanità e testimonianze di carità concreta. Qui lanciamo dei “semi” di alcuni volontari impegnati sia nelle 108 missioni in Africa, Asia e Sud America, che in tutta Italia.



... Salvate i bambini poveri
«Quando San Paolo dice che possiamo avere tutto, ma se non abbiamo la carità non siamo nulla, penso a voi volontari donatori che fate un’adozione a distanza con noi. Dal pensionato all’imprenditore; dalla parrocchia al gruppo di lavoro; dalla famiglia numerosa ai single, persone autentiche che desiderano che i bambini non muoiano. Siete più di 20.000! E siete la luce per l’Italia intera perché non volete arrendervi ad una cultura che tende a schiacciarci, tra inganni e falsità, non vi fermate alle difficoltà personali o familiari, ma siete aperti al mondo e, salvando un bambino, vi salvate dalla superficialità fino a testimoniare il grande amore che ricevete da questo movimento di carità». Stefano Bovenzi


... ci testimoniate che “per uscire dalla crisi serve la solidarietà”
«Sono vostre parole. Nonostante tante difficoltà, mantenete l’adozione perché la sentite fonte di forza e amore, e quindi di vera ricchezza. Ci raccontate dei vostri figli e nipoti, che tengono un salvadanaio per il loro fratellino in difficoltà in Africa, India o Sud America; o di voi che fate il giro delle fattorie vicine per raccogliere le quote; o di voi, purtroppo gravemente ammalati, che legate la vostra speranza di vivere alla possibilità di sostenere ancora l’adozione. Sono solo alcune delle vostre testimonianze, diverse da regione a regione, per storia, cultura e tradizioni, ma tutte accomunate dal desiderio di salvare i bambini. Spesso non volete essere neanche ringraziati, dite di fare poco, ma insieme stiamo facendo tanto». Caterina Casarano


... sapete che la cultura corrente ci impoverisce dentro e fuori... ma incontrarci ci arricchisce
«La cultura che corre ci porta lontano dai contenuti di vita profondi di cui l’anima di ogni persona necessita. Voi, con l’adozione a distanza, dimostrate invece che volete stare sull’essenziale della vita, liberi da riduzioni. Per noi siete oasi in un deserto pieno di materialismo, confusioni e superficialità che purtroppo è la nostra Italia di oggi (“Poltiglia e mucillagine”, l’ha definita l'Istituto di ricerche Censis nel 2007). Quando torniamo dagli incontri con voi, siamo pieni di forza, di gioia e di speranza. Con voi vogliamo condividere sempre più la vera ricchezza della nuova cultura, sviluppo di vita e missione che non salva solo quei bambini laggiù... ma anche noi qui!» Gianni Piras


... volete la sussistenza di cui anche l’Italia ha bisogno
«Quando parliamo di come salviamo i bambini, superando l’assistenzialismo e suscitando piena indipendenza in ogni famiglia povera, vi tocca molto, specie al Sud. Infatti, quando l’aiuto ricevuto è lontano dall’amore ed è solo economico, quando è senza rispetto per la dignità della persona, non arriva mai a soddisfare in maniera completa. Vi piace invece che aiutiamo i bambini attraverso le famiglie, aiutandole a maturare anzitutto nell’amore e poi anche nelle forze fino a ben lavorare. Non è tanto diverso da quello che andrebbe sviluppato qui da noi, specie nel nostro Sud». Daniela Gurrieri


... cercate la libertà dell’anima
«Ci rivolgiamo con forza a tutti voi, volontari donatori di Italia Solidale, ringraziandovi per quello che fate, e ci rivolgiamo a tutti voi lettori di Acqua & Sapone, partendo da questa testimonianza concreta di un’Italia che crede ancora nella propria cultura più vera, che parte dalle cose semplici, ma concrete, che si muove per condividere una speranza, che testimonia un impegno che arriva in tutto il Mondo. Vogliamo rivolgere all’Italia l’invito a partecipare a qualcosa di grande, a contenuti di vera vita e vera resurrezione, partendo dalla carità, per contrastare la fame del corpo e dello spirito. Fare un’adozione a distanza con Italia Solidale non è semplice solidarietà, ma la possibilità di sostenerci per una vera libertà dell’anima». Donato Leone

 

 

PER SVILUPPARE LA VITA
Il nostro impegno non è solo per salvare la vita ai 26.000 bambini che ancora ogni giorno muoiono di fame nel Sud del mondo, ma per portare anche qui in Italia dei contenuti di vita, che sempre più si stanno perdendo, con conseguenze gravi sulla vita, le relazioni e la salute di tanti italiani. In molti stanno riscoprendo la gioia e la forza della solidarietà, per sé e gli altri, leggendo i “Dieci punti di sviluppo di vita e missione”di Padre Angelo Benolli.

 

 

SALVA UN BIMBO
Fare un’adozione a distanza con Italia Solidale, oltre a salvare la vita di un bambino signifca fare un’esperienza di profondo sviluppo anche per la propria vita. Bastano 25 euro al mese. Chiama subito i volontari di Italia Solidale 06.68.77.999 o collègati al sito www.italiasolidale.org  


Condividi su:
Galleria Immagini