acquaesapone Londra
Interviste Esclusive Viaggi Editoriale Inchieste Io Giornalista TV/Cinema A&S SPORT Zona Stabile Rubriche Libri

Online dating

Gli inglesi cercano l’amore su internet

Gio 23 Giu 2011 | di Serena Marchionni | Londra

È un mercato in piena espansione e non esiste crisi che possa minare le agenzie di dating online (appuntamenti su internet). In Gran Bretagna è uno dei principali metodi per incontrare un fidanzato o un partner occasionale. Ebbene sì, gli inglesi sono sempre più assuefatti agli incontri online e sempre meno agli incontri tradizionali: secondo il Guardian sarebbero ormai più di sei milioni. E il continuo avanzamento della tecnologia, secondo il noto quotidiano, non farebbe altro che spingere sempre più individui in questa direzione alla forsennata ricerca dell’anima gemella. Ormai sulle moderne piattaforme di dating online si può filtrare tutto: dall’età all’appartenenza sociale, dal mestiere agli hobbies, dai difetti fisici a quelli caratteriali. è passato il tempo in cui i profani pensavano che queste piattaforme fossero frequentate solo da disperati, bruttoni e zitelle incallite. Individui di ogni età, estrazione e professione ricorrono a questi siti. Alla base di tutto, comunque, rimane un’ evidente difficoltà nei rapporti sociali.

ESPERIENZE DI ONLINE DATING…
Io vivo nella capitale inglese: otto milioni e mezzo di abitanti che affollano ogni giorno le strade, i caffè, le metropolitane. Eppure mi sento inosservata, nessuno si accorge di nessuno, pensavo fosse una sindrome da grande città, ma confrontandomi con delle amiche che vivono qui e lì in Gran Bretagna, dal sud al nord, nel countryside o in altre città, tutte concordano nel sentirsi invisibili. Jade, australiana, single, vive da tre anni a Londra, lavoriamo insieme e mi racconta spesso quanto sia difficile conoscere persone in città: farsi degli amici è una vera e propria impresa e per trovare un fidanzato lo sforzo è ancora maggiore.

Un anno fa Jade si è iscritta al primo sito di incontri online; mi dice:«non è come pensi, è tutto molto sicuro, devi registrarti con tutti i tuoi dati in modo che ci sia un controllo su chi si iscrive e su cosa fa». Da lì ha incominciato la sua ricerca e selezione ed è uscita con parecchi ragazzi senza trovare ancora quello giusto. Mi dice sempre che non è facile trovare ragazzi interessati a una relazione, molti cercano solo un partner occasionale. La sua media è di uno su dieci, cioè uno che cerca una relazione e nove che cercano l’amore di una notte. Niente male. Hayley, altra collega, inglese, fidanzata da un po’, ha conosciuto il suo attuale partner online qualche mese fa e ora sono nella fase dell’innamoramento acuto. Mi spiega che ha dovuto provare diverse piattaforme online prima di trovare quella giusta per lei e poi si è dedicata ad un’attiva ricerca e selezione.

Ha cercato tutti gli iscritti tra i 30 e i 40, singles, con una buona posizione e con gli hobbies che piacevano a lei, desiderosi di mettere su famiglia e avere dei frugoletti. Dopo cinque mesi di selezioni e appuntamenti, Hayley ha trovato il suo principe azzurro. Ed è proprio quello che vuole lei. Queste piattaforme evidenziano molto il concetto di non accontentarsi, visto il numero degli utenti connessi nel mondo che permette di fare una selezione accurata e trovare la vera anima gemella.

COSA CONTA VERAMENTE...
Il Daily Mail ha pubblicato i risultati di un sondaggio su una di queste famose piattaforme di online dating che ha rivelato le caratteristiche che più attraggono gli inglesi quando si tratta di selezionare un partner. Ebbene, ai primi posti ci sono la posizione lavorativa del potenziale partner e il conto in banca. Tra i lavori preferiti per il fidanzato dei sogni ci sono il classico medico, avvocato, banchiere. Tra gli impieghi meno ambiti ci sono invece agli ultimi posti il bibliotecario, il fiorista e l’autista di camion. Gli uomini inglesi hanno invece una predilezione per le insegnanti e le … meccaniche!


Condividi su: