acquaesapone Mondo
Interviste Esclusive Viaggi Editoriale Inchieste Io Giornalista TV/Cinema A&S SPORT Zona Stabile Rubriche Libri Speciale Cannes

Bruxelles e Bruges: obiettivo, spendere 150 euro

Un weekend low budget nella capitale dell’Unione Europea, lontano dai percorsi consueti, tra le vie della città e tra i canali di Bruges

Mer 21 Dic 2011 | di Angela Iantosca | Mondo
Foto di 7

L’ho sempre considerata un luogo di passaggio. Un aeroporto in cui trascorrere la notte in attesa di altre aerei e altre mete. Una città anonima. E invece, Bruxelles ha in sé l’apertura di una città europea di frontiera e del nord: la bellezza dei suoi palazzi, l'atmosfera romantica e ricercata dei locali dalle luci soffuse, con gli specchi grandi, le pareti di un giallo antico, i lampadari enormi, le birre, le vetrine che espongono centinaia di tipi di cioccolate la rendono un caleidoscopio di colori. Fermatevi in Rue du Marché aux Herbes e cercate di fissare nella vostra mente i colori del mercatino, la polizia a cavallo, le carrozze trasportate da cavalli, le biciclette in affitto disposte in ordine. Un elefante di cioccolato - con attaccato cartello su cui c'è scritto "don't touch" - campeggia davanti "Chocopolis", il regno della cioccolata. Cammino tra i vicoli: il pesce fresco, le cozze, le vongole fanno l’occhiolino ai molti turisti; da un putto zampilla birra e sulle mura dei palazzi campeggiano graffiti colorati. I belgi, a differenza dei francesi, sono gentili e ben disposti: parlano molte lingue e, appena possono, si mettono a chiacchierare nella nostra!

VIAGGIO LOW BUDGET
Il momento migliore per partire è quando gli altri sono indaffarati nel lavoro quotidiano. Così io e i miei compagni di viaggio lasciamo presto l’ufficio: appuntamento all'aeroporto di Ciampino per volare verso la capitale del Belgio con l’obiettivo di spendere per l’aereo (Ryanair) e l'alloggio al massimo 150 euro!

ORE 23,30 AEROPORTO DI CHARLEROI

Arriviamo all’aeroporto di Charleroi intorno alle 23,30. Un pullman - prenotato on line sia per l'andata che per il ritorno al costo di 21 euro a testa - ci porta alla stazione di Bruxelles. In 40 minuti arriviamo a destinazione. Zaino in spalla ci incamminiamo verso Place Annessens, dove abbiamo prenotato l’albergo, vicino alla Metro. Lasciamo le valigie e ci dirigiamo in centro.

ORE 01:00
Per strada odore di fritto, le luci dei locali, i ragazzi nei bar. È cominciato il weekend: la musica arriva fin sulla strada. Ci fermiamo a mangiare qualcosa. Nei locali scorrono fiumi di birra: lo ammetto, andare a Bruxelles da astemia è un problema, ma si “sopravvive” grazie alla cioccolata, che è ovunque. Dopo la nottata in giro per le strade della città, la mattina ci svegliamo presto e facciamo colazione con l’immancabile pan chocolat: una leccornia che ha la morbidezza del pane appena sfornato e la dolcezza delle gocce di cioccolato al suo interno.

TRA I CANALI DI BRUGES
Se siete a Bruxelles, vi consiglio una gita a Bruges. Per raggiungerla, in treno, nel weekend si spendono solo 13 euro. Nel resto della settimana, ce ne vogliono 22. Partiamo il sabato pomeriggio. In poco più di un'ora arriviamo a destinazione. Dalla stazione, prendiamo il bus e raggiungiamo il nostro ostello, il Bauhaus in Langestraat, 135 (www.bauhaus.be). Il tempo di sistemarci e poi fuori per le strade della città, ancora più romantica al tramonto. Saranno i canali, l'atmosfera invernale, le biciclette che silenziose attraversano le strade, la gente che si ritira presto in casa, la luce soffusa che viene dalle abitazioni basse, i pub in legno, le specialità di pesce, le numerose cioccolaterie e poi un anziano che nella piazza principale fa suonare un carretto, ma Bruges è capace di catapultarci in un mondo che non c'è più, di farci sognare una vita diversa, lontana dallo smog, dai rumori del traffico, dalle guerre politiche da cui questo luogo sembra non essere intossicato.

MATTINA IN BATTELLO
Capoluogo e maggiore città delle Fiandre occidentali, dal 2000 il suo centro storico è patrimonio dell'umanità. Il modo migliore per scoprirlo è in battello. Il percorso dura circa 30 minuti e dà modo di ammirare la natura, le case, la quiete, le architetture medievali. Tra gli edifici visitate la chiesa di Nostra Signora, in stile gotico, con il campanile di mattoni alto 122 metri: al suo interno vi è la scultura della Madonna col Bambino di Michelangelo.

RITORNO A BRUXELLES
Torniamo a Bruxelles per l’ultima sera: nella Piazza del Parlamento Europeo entriamo in un pub per vedere il derby Lazio-Roma: anche questa volta decidiamo di non seguire percorsi consueti, ma di mischiarci con gli odori, i sapori della città. Nel pub moltissimi ragazzi, ma anche famiglie con bambini al seguito che, davanti ad un hamburger, si godono le partite. Usciti dal pub ci avviamo verso il nostro ostello nei pressi della stazione centrale dove le atmosfere della capitale, che hanno saputo stregarci, sono lontane: è la parte più povera di Bruxelles, vicino al nostro "albergo" senza stelle un gruppo di gente di colore smista degli abiti. Riposiamo fino alle 4 del mattino e poi ci incamminiamo per riprendere il Pullman che porterà all’aeroporto. Arrivati all'aeroporto mangiamo l’ultimo pan chocolat. Alle 9,30 siamo nuovamente nella capitale: è lunedì mattina e si ritorna alle vite consuete. Fino al prossimo viaggio!      

COSA MANGIARE
Imperdibile il cioccolato: bianco e fondente, con le noci, con il caffè, con le mandorle. I posti in cui acquistarlo: da Godiva (anche se è un po' caro), Pierre Marcolini, Leonidas, Galler. Tra i piatti più classici, spiccano le croquettes crevettes, crocchette ai gamberetti del Mare del Nord. Poi la carne accompagnata da salsa tartara e patatine fritte, il waterzooi, la zuppa di Gent con pollo e verdure,  il coniglio alle prugne e i gratin a base di indivia belga. Per i golosi ci sono le gaufres, le cialde dolci preparate al momento, da comprare anche lungo la strada. Poi le cozze con le patatine fritte,  i cavolini di Bruxelles. Da bere la birra. Il paese vanta oltre 100 case produttrici di bionde, ambrate e rosse.           
 


Condividi su:
Galleria Immagini