acquaesapone Cucina
Interviste Esclusive Viaggi Editoriale Inchieste Io Giornalista TV/Cinema A&S SPORT Zona Stabile Rubriche Libri

La torta di Spugna

Ven 28 Set 2012 | di Giorgia Conti | Cucina

Chi avrebbe mai pensato che una spugna marina potesse far ridere? Eppure è così, il mitico Spongebob diverte i piccoli (e spesso anche i grandi...) con le sue vicende sottomarine. Sono tanti coloro che vorrebbero invitarlo alla loro festa... Detto fatto! Eccone una versione commestibile molto meno complessa di quello che può sembrare!

OCCORRENTE

(Per la base):
• 6 uova
• 2 vasetti di yogurt agli agrumi
• 300 gr di zucchero
• 450 gr di farina
• 2 pizzichi di sale
• 1 bustina e ½ di lievito
• 1 vasetto e ½ di olio di arachidi
• la buccia grattata di un limone grande
• 200 gr di gocce di cioccolato bianco e fondente

PROCEDIMENTO
Emulsionare prima gli ingredienti liquidi con lo zucchero e poi aggiungere le farine, solo infine amalgamare le gocce di cioccolato. Versare in uno stampo rettangolare e cuocere in forno statico a 170° per 1h e ½ .

LA DECORAZIONE

(Pasta di zucchero):
• gialla 700 gr
• bianca 200 gr
• marrone 200 gr
• rossa 150 gr
• nera 100 gr
• azzurra 100 gr
• Panna vegetale 250 gr

PROCEDIMENTO
Poniamo la nostra base ben fredda di frigo su un vassoio e, con un coltello affilato, diamole una forma leggermente trapezioidale con la parte sopra più larga di quella inferiore. “Sbocconcelliamo” il bordo al fine di renderlo irregolare. Montiamo la panna vegetale e ricopriamo bene l'intera torta. Iniziamo dal basso ricoprendo con la pasta marrone la parte che rappresenterà i pantaloni. Vi potrete aiutare con una riga da disegno tecnico per il taglio e la misurazione se volete essere precisi. Passiamo poi al bianco della camicia. Stendiamo a questo punto la pasta gialla e rivestiamo la parte superiore del corpo. Il bello è che più bozzetti avrà e meglio sarà per rappresentare la nostra spugna! Per aumentare l'effetto potete spingere delicatamente un oggetto dalla punta arrotondata sulla pasta per creare gli avvallamenti.

Ora ci dedichiamo ai dettagli: occhi, bocca, cravatta, ecc, tutte da realizzare a mano con l'aiuto di un taglierino e di un tagliapasta tondo (o un bicchiere) e tanta pazienza! Mi raccomando, non dimenticate gli elementi in 3D: le braccia, le gambe ed il naso a palletta che daranno vita alla spugna marina più buona del pianeta!


Condividi su: