acquaesapone Salute
Interviste Esclusive Viaggi Editoriale Inchieste Io Giornalista TV/Cinema A&S SPORT Zona Stabile Rubriche Libri Speciale Cannes

Il treno del sorriso

Quando la chirurgia estetica č davvero necessaria

Mar 23 Giu 2009 | di Laura Alteri | Salute

Il labbro leporino e la palatoschisi (malformazione del palato) sono malformazioni che colpiscono con maggiore incidenza i bambini che nascono nei paesi in via di sviluppo.
Per un bimbo una malformazione del genere al volto comporta non solo difficoltà nutritive e logopediche, ma anche un grave disagio sociale, causato dall’isolamento e dall’emarginazione che questi bambini subiscono. Essi infatti, in alcune culture dei paesi poveri, vengono tenuti nascosti ed esclusi dalla vita sociale della comunità poiché alla malformazione viene data un’accezione di negatività, motivo per cui i genitori sono costretti a proteggerli e nasconderli, per evitare che tutta la famiglia venga additata come maledetta e quindi esclusa dalla vita sociale e commerciale della comunità.
L’intervento chirurgico per correggere il labbro leporino dura circa 45 minuti: questa piccola operazione non rappresenta solo la soluzione definitiva ad una patologia, ma anche e soprattutto la speranza di un nuovo avvenire: ‘Smile Train’ nasce proprio con questo intento. Il lavoro consiste nell’organizzazione di missioni di chirurgia plastica ricostruttiva e maxillo-facciale nei paesi in via di sviluppo dell’Africa, Asia e Medio Oriente, dove l’incidenza di tali patologie è estremamente elevata: secondo recenti indagini, c’è un rapporto medio di circa 1 bambino ogni 300 che nasce affetto da labbro leporino.

La missione
‘Smile Train’ nasce negli Stati Uniti nel 1999 ed opera in 75 paesi nei cinque continenti. Dal 2000 ad oggi, grazie all’intervento di Smile Train, più di 350mila bambini hanno ritrovato il sorriso. ‘Smile Train’ si occupa anche della formazione del personale medico locale tramite corsi e training professionali intensivi svolti attraverso la fornitura gratuita del materiale sanitario necessario per operare autonomamente a livelli ottimali.
Ma alla base la professionalità e la passione per i bambini.

Come opera smile train
La mission di Smile Train Italia Onlus consiste nel garantire aiuto concreto a bambini affetti da gravi malformazioni del volto. In particolar modo l’Organizzazione lavora attraverso tre strumenti strategici:
1. Organizzazione di missioni chirurgiche nei paesi con minori risorse, della durata di circa 10-15 giorni che vedono la partecipazione di equipe di
medici specialisti in chirurgia plastica, chirurgia maxillo-facciale, pediatria, anestesia. Ai medici si aggiungono gli infermieri ed i coordinatori logisti. Circa 12 unità di personale ed in media in 10 giorni di missione i volontari riescono ad operare tra i 40 ed i 60 bambini.
Grazie a queste missioni centinaia di bambini sono tornati a sorridere, ritrovando la dignit? di un volto normale.
2. Trasferimento in italia dei bambini affetti da gravi malformazioni o ustioni individuati dai nostri volontari durante le missioni. I bambini vengono trattenuti nel nostro paese per almeno 10 giorni mettendo a loro disposizione le migliori strutture ospedaliere ed il migliore servizio di accoglienza.
3. Formazione del personale medico locale: durante la missione i medici locali assistono in qualità di osservatori agli interventi chirurgici, in Italia
accompagnano i pazienti e per loro organizziamo corsi di formazione intensivi con l’obiettivo di renderli autonomi nella cura chirurgica delle labiopalatoschisi. Lo scopo creazione di centri di eccellenza in loco che, ciascuno nel proprio territorio di riferimento, possa fungere da polo di accoglienza e riferimento per la cura delle malformazioni del volto.

Per chi vuole sostenere il progetto:
www.iltrenodelsorriso.it - 06.8424.2799
Bonifico bancario intestato a:
Smile Train Italia
Iban: IT 91 J 0538703203000001616000


Condividi su: