acquaesapone Editoriale
Interviste Esclusive Viaggi Editoriale Inchieste Io Giornalista TV/Cinema A&S SPORT Zona Stabile Rubriche Libri Speciale Cannes

La vera nobiltÓ ci scorre nelle vene

Un ingrediente di marketing vincente che vale anche nella vita

Mar 27 Mar 2018 | di Alberico Cecchini | Editoriale

Mettere il cuore nel proprio lavoro vuol dire prendersi cura di se stessi. Qualunque cosa fai puoi farla con amore, cercando di migliorare ogni giorno. Oppure lavorerai sempre peggio e con più fatica. Il segreto per essere più felici del nostro lavoro, qualunque esso sia, è quello di esprimere di più noi stessi.
Siamo tutti unici e irripetibili, non siamo macchine: questo deve venire fuori per diventare insostituibili.
È un ingrediente di marketing vincente, ma vale anche nella vita. è un errore cercare di assomigliare a qualcun altro. Siamo molto più preziosi di quanto ci fanno credere. Ma questa preziosità unica dobbiamo farla emergere molto di più. Spesso non la viviamo, perché non la conosciamo bene neanche noi. E per conoscerla, bisogna sperimentarla. 
Non copiando gli altri, ma liberando la nostra personalità dai giudizi altrui. Siamo tutti bambini nel profondo. Che in fondo è una cosa bella. Ma, come bambini, abbiamo bisogno di essere sostenuti con accoglienza e fiducia. E poiché in genere più che accoglienza e fiducia troviamo chiusura e giudizio, specie nel lavoro, allora diventiamo anche noi troppo critici verso noi stessi.

Prendiamo a cuore noi stessi molto di più di quanto siamo abituati a fare e prendiamo a cuore di più il nostro lavoro. Ci darà più soddisfazione! E poi, se spiazziamo gli altri reagendo con positività alla loro chiusura, ci scopriremo meno dipendenti dai loro giudizi. D’altronde interiormente siamo ricchissimi e ce lo possiamo permettere di donare. 
La nobiltà vera ci scorre nelle vene.
 

Condividi su: