acquaesapone Editoriale
Interviste Esclusive Viaggi Editoriale Inchieste Io Giornalista TV/Cinema A&S SPORT Zona Stabile Rubriche Libri Speciale Cannes

Grandi premi per celebrare 15 anni

Consiglieresti questa rivista ad una persona a cui tieni? Con quali parole? Scrivile e vinci!

Gio 28 Feb 2019 | di Alberico Cecchini | Editoriale
Foto di 2

Nella pagina accanto ripubblichiamo l'editoriale del primo numero della rivista di 15 anni fa. Domanda: secondo te siamo riusciti a raggiungere almeno in parte quegli ambiziosi obiettivi? Vogliamo conoscere il tuo parere: per noi è preziosissimo. E ti premiamo!

Intanto è già un miracolo se la rivista è ancora in vita, visto che gran parte dei giornali di 15 anni fa non esistono più e gli altri faticano a sopravvivere. La rivista Acqua & Sapone, invece, è più viva e vegeta che mai, con progetti ancor più ambiziosi di sviluppo e miglioramento della qualità.   

Il vostro gradimento è stato sempre molto alto e negli ultimi anni è fortemente aumentato, come certificato dalla Ipsos di Nando Pagnoncelli, ma siamo certi che vi meritate ancora di più e che possiamo fare molto meglio: diciamo che siamo al 50% del nostro potenziale.

Con coraggio abbiamo portato avanti inchieste giornalistiche scomode, più volte citate in Parlamento e riprese da trasmissioni televisive. Ma in questi 15 abbiamo anche trattato storie e temi di vita molto delicati. Poi abbiamo contribuito, grazie a voi, a salvare oltre 1.000 bambini promuovendo un nuovo meraviglioso tipo di adozioni a distanza inspirato dal Carisma speciale di P. Angelo Benolli fondatore e presidente di Italia Solidale, che ogni mese ci onora della sua autorevole firma. 

Rispetto a 15 anni fa l'Italia è molto regredita nel senso del rispetto umano e questo è stato causato soprattutto dall'utilizzo scandalosamente irresponsabile dei mass media asserviti ai soldi e al potere. 

Per questo oggi riteniamo ancora più necessario aumentare il nostro impegno per un'informazione rispettosa delle persone e della vita. Anche se ci costa lacrime e sangue. Ma ne vale la pena. Non possiamo arrenderci alla subdola malvagità del banale che ha preso il sopravvento. 

Se non abbiamo mollato è solo grazie al vostro continuo sostegno che in tanti modi ci continuate a dimostrare, grazie di vero cuore vogliamo impegnarci ancora di più perché sappiamo che lo meritate.



 


Perché un MENSILE Acqua&Sapone?


Riproponiamo l’editoriale del 1° numero del 2004 in occasione del 15° anno della rivista

In Italia ci sono forse più di 100 mensili femminili: c’era bisogno di un altro? Giudicate voi lettrici (e lettori), leggendo il primo numero della rivista Acqua & Sapone, che nasce così:


1. giovane, fresca, positiva, ma non banale, anzi ‘quasi’ intelligente
2. ti considera una persona non una lettrice-cliente da sedurre a tutti i costi
3. non ci troverai gossip, tanto ormai ne sono pieni pure i TG
4. la rivista è nata perché dietro c’è un grande sogno da realizzare: un giornale bello che parli di cose vere come l’anima e come la sessualità, come l’amore o la sofferenza: non psicologia, ma vita concreta, come la nostra e la tua
5. per creare un po’ di complicità fra chi cerca contenuti autentici
6. con la voglia di riscoprire il valore della persona e della vita:
non per venderti delle verità, semmai per intuire con te il senso delle realtà
8. abbiamo storie interessanti da raccontare, ma fallo anche tu
9. se non riusciamo o non ti interessano i nostri intenti, almeno ti è costato zero euro. Alla faccia del carovita!


Perché i punti sono sempre 10 e mai 9? Ecco un caso raro di decalogo in 9 punti. è un ennalogo: se è già detto tutto in 9, perché metterne 10? è un caso e ci piace, perché questo già può renderti l’idea che ti rispettiamo e non vogliamo prenderti in giro con parole, parole, parole. Buona lettura.

 


Condividi su: