acquaesapone Editoriale
Interviste Esclusive Viaggi Editoriale Inchieste Io Giornalista TV/Cinema A&S SPORT Zona Stabile Rubriche Libri Speciale Cannes

Ballate come lo fate nella vostra testa

Fate venire fuori chi siete veramente senza paura del giudizio degli altri

Gio 28 Mar 2019 | di Angela Iantosca | Editoriale

Se foste in una stanza piena di gente, tutta disposta da una parte e doveste attraversare quella stanza, a tempo di musica, mentre tutti vi guardano, ce la fareste? O mettereste in atto varie forme di ‘protezione’ per passare inosservati, come, per esempio, tenere le mani in tasca, un cappuccio sulla testa, la schiena curva, lo sguardo basso?
 
Ammettetelo, se foste soli vi scatenereste dando forma all’immagine di voi che avete nella vostra testa, dando forma alle emozioni, alle vostre capacità e movenze perfette. Ma se ci fossero gli altri ad osservarvi restereste fermi, immobili, diventando ciò che non siete.

Perché ci spaventa quel tratto di stanza che dovremmo attraversare soli, dando libero sfogo alla nostra anima? Perché ci spaventa sentirci nudi, scoperti, senza protezione? Perché ci spaventa essere noi stessi? perchè è così importante il giudizio altrui?
Mentre vi scrivo penso al film “Hitch” con Will Smith e a quella scena in cui lui, maestro d’amore, spiega ad un ragazzo oversize come conquistare una donna bellissima, cominciando da una lezione di ballo, per imparare i passi giusti, le mosse adatte, il comportamento corretto sulla pista da ballo. Ebbene, sapete cosa accade? Lei non si innamora delle movenze studiate a tavolino, ma del ballo folle e unico di quell’uomo un po’ grassottello, che non riesce a non essere se stesso e preferisce agitarsi e liberare ciò che ha dentro piuttosto che essere ciò che ci si aspetta da lui. 

Liberatevi allora, danzate. Fate venire fuori la luce che avete dentro. Non vi fermate, siate voi stessi e conquisterete il mondo, la donna (o l’uomo) che amate e anche tanti followers… 
Ma ricordate che, se non la vedete voi per primi quella luce dentro di voi, sarà difficile che la vedano gli altri!
 

Condividi su: