acquaesapone Mondo
Interviste Esclusive Viaggi Editoriale Inchieste Io Giornalista TV/Cinema A&S SPORT Zona Stabile Rubriche Libri Speciale Cannes

Strano ed economico

Dal carcere alla grotta, dal tram all’igloo: gli alberghi più strani del mondo sono divertenti e poco costosi

Ven 01 Ago 2008 | di Alma Pentesilea | Mondo
Foto di 12

Forse anche questo è il segno dei tempi: il fatto che siamo sempre alla ricerca di novità, che ci piace trasgredire, vivere in situazioni estreme o immaginare di essere parte di altre vite. Fatto sta che, da qualche tempo, gli alberghi più strani del mondo sono divenuti un'attrazione ricercatissima.

I costi non sono eccessivi (ovviamente dipende dalla stanza e dai servizi che scegliete) e potete dormire su un albero o in una grotta o anche in carcere spendendo solo 100 euro a notte! Oppure potete scegliere un albergo che ha la forma di uno scarpone. Si trova in Nuova Zelanda ed è una locanda progettata dall’artista Steve Richards con stanze dalle pareti curve, caminetto e riscaldamento a pannelli solari. The Boot (lo stivale) si trova nelle vicinanze di Nelson, all’estremo nord della South Island, poco distante dai parchi nazionali Abel Tasman e Kahurangi. Il segreto è nel silenzio: neanche il rumore delle forchette vi potrà distogliere dalla quiete, dal momento che l'albergo non prevede un ristorante. Una doppia costa 154 euro a notte.

In Cile, nel cuore della riserva Huilo Huilo, popolata da condor, aquile e puma, c’è il Lodge Montana Magica: all’interno di una finta montagna, con tanto di cascata alla sommità e un ponte sospeso per raggiungere l’hotel, si trovano 13 stanze dalle calde atmosfere, con arredamenti in legno, luci soffuse e candele che hanno ciascuna il nome di una pianta. Il costo di una doppia parte da 139 euro a notte.

A Petworth, in Inghilterra, c'è l'albergo-treno, The old Railway Station, formato da 4 carrozze ed 8 suites. Non c'è il ristorante, ma per la colazione potete recarvi presso il vicino palazzo della Stazione o vi verrà gentilmente offerta a letto. Si deve rimanere minimo due notti ed è ideale per una vacanza romantica.

Preferite dormire come i cavernicoli?
Ad Urgup, in Cappadocia, si trova Elkep Evi, un albergo costruito nella roccia. I commenti di chi ci è stato sono entusiasti. Il costo delle stanze (23 in tutto) è inferiore ai 100 euro per notte a persona. Sempre ad Urgup si trova un hotel simile: il Gamirasu Cave Hotel con 18 stanze, in alcune delle quali a lungo sono vissuti monaci cristiani.
I prezzi variano notevolemente a seconda della sistemazione: in alta stagione, che qui corrisponde alla primavera e all’autunno, si va dai 70 euro in B&B per una singola agli 80 in doppia standard, ai 135 per una family suite, fino al massimo di 520 euro per la eagle nest suite (la suite nido d’aquila).
Probabilmente i bambini sceglierebbero questo tra tutti gli alberghi in cui trascorrere le vacanze estive: è l'albergo costruito su un baobab, il Lodge des Collines de Niassam in Senegal. Tredici stanze di cui 4 tra i rami con arredo coloniale, zanzariere e terrazza dotata di amaca. Altri quattro bungalow sono stati costruiti, invece, su palafitte, direttamente affacciati sull’acqua. Il soggiorno in camera doppia con colazione e cena inclusi costa 87 euro a notte a persona.

Se non soffrite di claustrofobia, vi consigliamo il Capsule hotel: capsule invece di stanze.
Questa tipologia di albergo presente in Giappone è riservata agli uomini, alle donne spesso è vietato l’accesso. Alcune “celle” sono dotate di sauna e vasche idromassaggio, ma le dimensioni restano comunque molto piccole. Il tutto a 26 euro a notte per persona
In Austria tre tubi di calcestruzzo sono stati trasformati in tre “accoglienti” stanze d’albergo. Il Park hotel offre un letto matrimoniale con un sacco-lenzuolo e un abat-jour. Bagno e doccia sono separati. Unica forma estetica sono i graffiti di ogni camera, opera dell’eccentrico artista austriaco Thomas Latzel Ochoa. Aperto da maggio a ottobre. Una doppia costa da 20 euro a notte.
In Olanda si può dormire nel Controversy Tram, due vecchi vagoni oggi suddivisi in 4 scompartimenti dall’arredo a tema: italiano, francese, inglese e statunitense. Con colazione inclusa il costo per una stanza parte da 60 euro a notte a persona.

In Slovenia, invece, potete dormire in una vecchia prigione. Hostel Celica si trova a Liubliana ed è stato trasformato in hotel nel 1991. Costo dai 100 ai 150 euro.
Stessa situazione anche a Stoccolma, dove si trova il Langholmen Hotel: il vecchio carcere, il più grande della Svezia, era stato costruito all’inizio del diciannovesimo secolo al centro della città. Ai clienti vengono assicurati il possesso delle chiavi delle camere/celle e soprattutto dei pasti non a base di pane e acqua!

A Saariselka (Finlandia), a nord del Circolo Polare Artico trovate l'albergo nell'igloo con un letto di ghiaccio, coperte di renna, piscina nel lago gelato e la più grande sauna al mondo. Aperto soltanto a dicembre, l'hotel ospita 60 stanze, un bar, saloni, l'Ice Globe Theatre e anche una cappella. Di ghiaccio anche i tavoli e le sedie, le colonne e i lampadari.

Per saperne di più cliccate su www.unusualhotelsoftheworld.com.

 


Condividi su:
Galleria Immagini