acquaesapone Attualità
Interviste Esclusive Viaggi Editoriale Inchieste Io Giornalista TV/Cinema A&S SPORT Zona Stabile Rubriche Libri Speciale Cannes

L’ X Factor dello sci nautico

Thomas Degasperi tra i primi dieci al mondo nello sci nautico ma con una passione segreta per la cucina

Gio 26 Set 2019 | di Angela Iantosca | Attualità
Foto di 8

Vive tra l'Italia e gli Stati Uniti, è figlio d'arte e ha cominciato a cinque anni a solcare l'acqua con gli sci. Pluripremiato, Thomas Degasperi insegna, gareggia e vince.
«Mio papà ha una scuola di sci nautico e io sono cresciuto in questo ambiente. A cinque anni mi ha fatto provare ed ho cominciato! I primi risultati importanti sono arrivati a 14 anni, con i Campionati europei giovani. Ma la svolta risale al 2001, quando ho vinto tra gli Under 21 e poi i mondiali ed europei assoluti».

È stato difficile conciliare l'adolescenza con l'impegno?
«È uno sport estivo, quindi non avevo tanti problemi. E comunque ho sempre praticato tanti sport: sci da neve, calcio, pallavolo, judo, tennis. D'inverno ero sempre impegnato, in preparazione dello sci nautico».

Una passione la tua coltivata nell'ambiente familiare.

«Sono molto legato ai miei genitori e mi piaceva molto stare con loro. Tra l'altro mio papà è stato il mio primo allenatore. Poi ne abbiamo avuti altri, quelli della Nazionale, ma lui rimane un punto di riferimento».

Qual è il suo metodo?
«La tranquillità, la pazienza... ha tirato su tanti campioni! Lui è riuscito a trasmettere la passione. Non tutti ce l'hanno: vedo tanti avversari che lo fanno come lavoro. A me, invece, piace. Rinasco quando entro in acqua, come se fossi un pesce. È il mio stato ideale!».

Come è cambiato il tuo allenamento negli anni?
«Quando avevo 20 anni stavo di più in acqua. Ora mi alleno ancora tanto, ma forse sto più attento ai particolari e ottimizzo i tempi. Certo senza allenamento non vai da nessuna parte».

Quanto dura un allenamento?
«Una sciata dura 15/20 minuti. Ne fai due al giorno. D'inverno, invece, gioco a calcio, vado in bici, cucino!».

E insegni pure...
«Sia a Trento che in Florida. In Italia ho come allievi tanti turisti: di ragazzi che seguono seriamente ne ho 4/5. Tanti vengono a provare. In Florida ho gente di tutto il mondo che vengono a fare lezione con me!».

Qual è l'X-Factor?
«Nello slalom, che è quello che faccio io, la cosa più vantaggiosa è l'altezza. Ma l'altezza non basta, anche se è fondamentale, perché devi allungarti per raggiungere le boe. I primi dieci al mondo sono forti. I primi cinque sono quelli che mantengono sempre un livello alto in qualsiasi condizione. Negli ultimi quindici anni sono sempre stato lì tra i primi… a volte ci sono le sfortune meteorologiche che determinano le sconfitte».

Alimentazione particolare?
«Diete non ne faccio: mangio tutto, tanta frutta e tanta verdura. Cucino io, così so cosa mangio e cucino. Uso prodotti italiani se riesco ed evito il cibo americano!».

Cosa si prova quando si vince?
«Quando vinco? È bello! Mi viene da pensare: sono riuscito ad ottenere un altro bel risultato. La vittoria ti dà la carica per andare avanti. Ovviamente arrivati ad un certo punto, non partecipi più a tutte le gare, ma solo a quelle di un certo livello».

È un mestiere che paga?
«Non come se fossi un calciatore, ma se ti sai vendere...».

Prossime tappe?
«Ora torno negli Usa, dove rimango ad allenarmi per la prossima stagione che parte a marzo con la gara in Australia».

Riti scaramantici?
«Nessuno! Ho il mio modo di rilassarmi prima della gara: visualizzo ciò che devo fare, faccio training autogeno...».

Chi è il tuo più grande nemico?
«Un inglese: lui è il nemico!».



DUE VOLTE CAMPIONE DEL MONDO


Thomas Degasperi è laureato in lingue con specializzazione in marketing. Vive tra Trento, dove si allena sul lago di Caldonazzo, e Orlando negli Stati Uniti. Nel 2012 è stato testimonial della presentazione della maglia Genoa F.C. e concorrente dello show televisivo “Ballando con le Stelle”.
Questo il suo palmarès:
• 2 volte campione del mondo (2007 - 2011);   
• Argento al Campionato Mondiale (2009);
• 6 titoli Europei nello slalom (2002 2009);
• Oro ai World Games (2013);
• Vincitore del 55 US Masters a Pine Montain in Georgia (2014);
• Campione Master (2014);
• Atleta dell’anno (2015);
• Primo classificato Canada Open e Malibu Open (2016);
• Oro Europei (2016);
• Settimo titolo europeo (2019).

 


Condividi su:
Galleria Immagini