acquaesapone Ambiente
Interviste Esclusive Viaggi Editoriale Inchieste Io Giornalista TV/Cinema A&S SPORT Zona Stabile Rubriche Libri Speciale Cannes

L’impianto mangia co2 è made in italy

Una società di ingegneria torinese ha inventato un sistema in grado di ripulire l’aria delle metropoli trasformandola in energia verde

Mar 29 Ott 2019 | di Domenico Zaccaria | Ambiente

Assorbe l’anidride carbonica dall’aria e, attraverso un sofisticato procedimento di riconversione della sostanza inquinante, riesce a produrre metano, idrogeno e biogas a costi contenuti. è rigorosamente made in Italy “Bio-LNG”, l’impianto prodotto dalla torinese Hysytech che è in grado di ripulire l’aria delle metropoli e a trasformarla in una materia prima di grande valore. Già ribattezzato il “mangia CO2”, il sistema ha avuto un percorso comune a molte importanti startup italiane: il successo è arrivato prima all’estero, e solo dopo alcuni anni ci siamo accorti di avere un tesoro in casa; e così dopo i quattro impianti già installati con successo in giro per il mondo, “Bio-LNG” si appresta ora a sbarcare in Piemonte. Sono due i principali motivi alla base della scelta: innanzitutto è in continuo aumento la richiesta, da parte dei Comuni, di macchinari per la produzione di energia verde; in secondo luogo il sistema è molto utile per rigenerare l’aria inquinata: non a caso Torino detiene la maglia nera per le concentrazioni di polveri sottili, con il maggior numero di sforamenti dei limiti giornalieri nel 2018.


IDROGENO VERDE E TRASPORTO DI GAS LIQUIDI
Fondata nel 2003, Hysytech è una società di ingegneria che opera prevalentemente nel campo della generazione, trattamento e recupero di gas industriali, liquidi organici ed energia, secondo pratiche ingegneristiche di primo livello nel mondo impiantistico. “H2 Genio”, ad esempio, è una tecnologia che consente la produzione di idrogeno ad alta purezza con un bassissimo fabbisogno di energia elettrica, mentre a Pinerolo è partito un progetto per produrre idrogeno verde estratto dal biogas. Al contempo, Hysytech resta molto attiva anche sul piano internazionale: di recente ha acquisito un’azienda olandese di Eindhoven nel cui stabilimento si produce il motore del frigorifero più potente del pianeta, capace di abbattere la temperatura fino allo zero assoluto, ovvero -273 gradi centigradi. Il macchinario è impiegato in ambito medico, ma anche per il trasporto dei gas liquidi sulle navi e a fini industriali per la sperimentazione di nuovi materiali, ed è capace di congelare all'istante anche alimenti di origine vegetale, consentendone il trasporto da una parte all'altra del Mondo senza deteriorarli. Dopo aver ottenuto un buon successo all’estero, questa realtà all’avanguardia tutta italiana si appresta finalmente a dire la sua anche nel Belpaese.
 

Condividi su: