acquaesapone Libri&Liberi
Interviste Esclusive Viaggi Editoriale Inchieste Io Giornalista TV/Cinema A&S SPORT Zona Stabile Rubriche Libri Speciale Cannes

Libri consigliati di aprile

“Servizio: questo il significato del termine greco therapeia”

Lun 30 Mar 2020 | Libri&Liberi
Foto di 6

Le parole della cura
E' un libro del 2017, ma straordinario da leggere ora, al tempo dell’emergenza coronavirus. Perché al centro della riflessione di Umberto Curi, sono le parole della cura, cioè alcuni termini chiave (mdicina, terapia, farmaco, chirurgia) capaci di delineare nel loro insieme l’ambito, la natura, gli strumenti e le finalità della scienza medica. Ne viene fuori un testo potente che, attraverso i classici, il mito, la filosofia ci fa comprendere davvero il senso di una professione che si ritrova tutta in quel giuramento di Ippocrate, al quale forse tutti i mestieri dovrebbero ispirarsi.

Qualcuno a cui guardare
Una lettura consigliata in questo momento particolare in cui ci sentiamo deboli, fragili, in cui le relazioni in senso tradizionale sono messe in discussione. 
Luigi Maria Epicoco, sacerdote della diocesi de L’Aquila, indaga sul senso dell’essere testimone. Come si diventa segno? Come si diventa guida? In che senso la sua luce non può essere nascosta? I temi affrontati sono quelli della debolezza, della varietà, dell’autenticità, delle relazioni, della ferialità e della grazia. E come sempre le parole di Epicoco sanno lenire, confortare e far comprendere con la semplicità che è propria della Parola. 

L' inverno più nero
Un'indagine del commissario De Luca
Tre omicidi su cui il commissario è costretto a indagare per conto di tre committenti diversi e con interessi contrastanti. Convinti che solo lui possa aiutarli.

Carabinieri kaputt! I giorni dell'infamia  del tradimento
Un episodio poco conosciuto: la deportazione  di 2000 carabinieri nei lager nell’ottobre del 1943, prima del rastrellamento del Ghetto romano. A scriverlo il giornalista e fotografo Maurizio Piccirilli, autore nel maggio 1978 della foto di Aldo Moro.

La giostra degli scontenti
C'era una volta una giostra con tante belle attrazioni. Ma un giorno il cavallino, stufo di girare sempre in tondo, inizia a protestare perché vuole galoppare libero.

Condividi su:
Galleria Immagini