acquaesapone Italia Solidale
Interviste Esclusive Viaggi Editoriale Inchieste Io Giornalista TV/Cinema A&S SPORT Zona Stabile Rubriche Libri Speciale Cannes

L’Io potenziale

Dentro hai energie meravigliose. Come viverle a pieno?

Mer 27 Mag 2020 | di dal libro “Uscire da ogni inganno” di P. Angelo Benolli (1a parte) | Italia Solidale
Foto di 2

Ogni persona ricerca la gioia del vivere. Ogni persona sperimenta anche, però, che la gioia del vivere è frutto di molte e molte energie sperimentate, nel tempo e nel modo dovuti, a livello spirituale, psichico, corporale, relazionale e culturale. Quando qualcuna di queste energie non trova, nel modo e nel tempo adeguati, una giusta risposta, la vita soffre, perde forza; la mente si confonde; le relazioni si inquinano ed il corpo si ammala. 
Questo significa non solo che la vita non s'inganna, ma, che, indipendentemente dall'uomo, essa ha in sé un ordine spirituale, psichico e corporale che va sempre servito, manifestato, difeso e testimoniato. Tutti coloro che non sperimentano queste forze secondo il loro ordine naturale non sono gioiosi, ma infelici. Il problema è però ben più complesso. Per comprenderlo meglio noi chiameremo “io potenziale” tutte quelle energie di base della persona che sono dentro di lei in forma dinamica e che spingono alla crescita ed alla relazione.
Nessuno può negare che in ogni persona vi siano queste meravigliose forze di vita create, come dice la Sacra Scrittura, “a immagine e somiglianza di Dio”. Ogni persona infatti desidera la vita, la libertà, la forza, la gioia, l'amore, la pace. La potenzialità di ogni persona è immensa. Ogni bambino è sacro ed attende che tutto quanto lo circonda rispetti questa sua sacralità.Cristo diceva: “se non diventerete come bambini, non entrerete nel Regno dei Cieli”, con questo voleva significare che la persona è “prima” di tutto e di tutti: è Figlia di Dio, non degli uomini; è creata da Dio, non dagli uomini e per questo essa è “immagine e somiglianza di Dio”.
La Sacra Scrittura dice ancora: “Dio è amore, e chi sta nell'amore rimane in Dio e Dio in lui”. La persona cresce solo nell'amore, vive solo nell'amore, arriva alla Sapienza solo nell'amore, e vive una piena sessualità, ossia relazione, solo nell'amore. La Sacra Scrittura dice poi: “Chi non ama sta nella morte”. Quando non c'è l'amore, infatti, le nostre energie non crescono, soffrono, vengono violentate e muoiono.
I morti non sono i morti, ma quelli che non vivono. L'ordine della vita esiste solo nell'amore. Quest'ordine è creato dall'amore. Cresce solo nell'amore, s'incontra solo nell'amore. 
Si riproduce solo nell'amore. Non la mente, non la volontà, non il nostro io, non la nostra od altrui cultura creano, formano e fanno sviluppare la vita, ma solo l'amore. Il bambino vuole essere concepito nell'amore, vuole incontrare una madre femmina, ossia forte e ricca d'amore; vuole incontrare un padre maschio, ossia forte e ricco d'amore; vuole incontrare fratelli pieni d'amore; vuole incontrare amici, educatori, una cultura ed una società pieni d'amore.Come il bambino, ogni persona vuole sempre sperimentare l'amore e vive solo se, in sé ed attorno a sé, c'è amore. Questa è la realtà dell'io potenziale che è in ognuno di noi.                     
         
 

 

Siamo in ogni provincia
I volontari missionari di Italia Solidale sono presenti in tutta Italia. 
Chi vuole saperne di più può entrare in contatto direttamente con il volontario missionario responsabile del suo territorio. Telefona allo 06.68.77.999, oppure scrivi a: info@italiasolidale.org

 


Condividi su: