acquaesapone Attualità
Interviste Esclusive Viaggi Editoriale Inchieste Io Giornalista TV/Cinema A&S SPORT Zona Stabile Rubriche Libri Speciale Cannes

Dalla malattia una nuova ragione di vita

Da odontoiatra a medico olista, Reiki Master e volontario per “Kids Kicking Cancer Italia onlus” al Bambino Gesù

Gio 02 Lug 2020 | di Marzia Pomponio | Attualità
Foto di 5

Un medico chirurgo, odontoiatra, “di formazione ortodossa e allopatica”, che a 47 anni si ammala di una patologia rara e irreversibile che colpisce l’interno dell’orecchio, la sindrome di Menière. I protocolli farmaceutici ai quali si sottopone sono molto aggressivi. Entra nel tunnel della depressione e quando raggiunge l’orlo del precipizio capisce che deve riprendersi il diritto alla vita. Ricomincia a studiare medicina, si innamora della medicina naturale e olistica, che approfondisce per sette anni, e incontra specialisti che gli fanno scoprire nuovi mondi nel campo della medicina antroposofica. Ad avvicinarlo a questi approcci, attraverso i quali gradualmente torna a una vita normale, sono i principi appresi fin da giovane dalle arti marziali, perché nulla avviene per caso.

Insegnante di karate da quarant’anni, cintura nera 6° dan e Renshi, conseguite con il maestro giapponese Hiroshi Shirai, Enrico Cembran ha saputo trasformare la sua esperienza in un’opportunità di crescita. Oltre alla professione di odontoiatra oggi è un medico olista e Reiki Master, tiene conferenze in tutta Italia ed è Martial Art Therapist, volontario nel reparto di oncoematologia dell’ospedale pediatrico “Bambino Gesù” di Roma per “Kids Kicking Cancer Italia onlus”, associazione che attraverso i principi del karate insegna ai bambini oncologici a gestire il dolore e affrontare le terapie, migliorando l’approccio psicologico ed emotivo. 


La sua esperienza l’ha sintetizzata nel titolo del suo libro autobiografico, “Risorgere”.
«La mia lunga formazione nelle attività marziali mi ha dato delle risorse mentali di resilienza, ma anche un atteggiamento sbagliato nei confronti della malattia, perché pensavo di doverla prendere a cazzotti. La visione antroposofica mi ha insegnato che il messaggio delle arti marziali non è solo combattere, ma anzi a volte accogliere, accettare e trasformarsi».

Chi è un Martial Art Therapist?
«Un insegnante di arti marziali che insegna ai bambini, ma anche ai loro genitori, i principi del Karate, dello Zen e del Bushido, ovvero l’etica del samurai. Questi principi abbinati a pratiche olistiche quali la respirazione terapeutica, la meditazione e la visualizzazione terapeutica, permettono di affrontare meglio la malattia con una diminuzione netta della percezione del dolore, perché si attiva il sistema linfatico, neuropsichico ed endocrino. Da persone sfiduciate e doloranti questi bambini acquisiscono il piglio del combattente, anche se il messaggio non è quello di combattere a tutti i costi la malattia, ma rapportarsi con la malattia, il che può comportare una necessità di combattimento o una semplice necessità di cambiamento».

In cosa consiste il suo lavoro di medico olista? 
«Anzitutto ascolto la biografia dei pazienti, indirizzandoli a soffermarsi su quegli eventi della loro vita che in quanto dolorosi  vengono rigettati dalla coscienza. La malattia mi ha privato di gran parte dell’udito, ma mi ha consentito di attivare una diversa capacità di ascolto, cogliendo nella narrazione passaggi che il paziente solitamente sottovaluta. Anche il linguaggio che si usa a volte può dire molto. Individuato il profilo emozionale ci sono vari processi terapeutici di guarigione: il Reiki, la cromoterapia, il training autogeno, la meditazione, la visualizzazione terapeutica, la bioenergetica. Ogni emozione non risolta lascia una tac indelebile nel campo energetico della persona. Molte se non tutte le malattie sono espressione dell’alterazione dell’energia nei Chakra». 



 

RISORGERE SI PUO'

Enrico Cembran, 62 anni, medico chirurgo, odontoiatra, da dieci anni svolge anche la professione di medico olista e Reiki master presso il suo studio privato a Roma. Tiene conferenze in tutta Italia sulla medicina del benessere, la nutrizione consapevole, le dinamiche mentali, la bioenergetica, la meditazione, la visualizzazione e la respirazione terapeutica. È autore di articoli su riviste del settore. Ha pubblicato “Risorgere”, in cui racconta la sua storia, “Amore 2.0” e “Shinrai”. La pagina Facebook è “Enrico Cembran Medicina Alternativa”. 

Condividi su:
Galleria Immagini