acquaesapone Italia Solidale
Interviste Esclusive Viaggi Editoriale Inchieste Io Giornalista TV/Cinema A&S SPORT Zona Stabile Rubriche Libri Speciale Cannes

Vuoi tornare alla tua vera salute?

40 milioni di medici e operatori sanitari chiedono una vera guarigione da ciò che ha scatenato il Covid. Ma cosa occorre per tutelare la Vita e la Persona?

Gio 27 Ago 2020 | di Antonella Casini | Italia Solidale
Foto di 2

Oltre 40 milioni di medici e operatori sanitari di ogni continente hanno scritto ai leader del G20 chiedendo “una vera guarigione dalla crisi scatenata del Coronavirus". Chiedono cioè “di non consentire più che l'inquinamento continui a contaminare l’aria e l'acqua; di non permettere che deforestazione e cambiamento climatico avanzino, scatenando sempre nuove e minacce per la salute di una popolazione già vulnerabile". L’inquinamento atmosferico infatti, provoca già sette milioni di morti premature all’anno e favorisce l’insorgere di gravi malattie. 

Queste realtà sono note da decenni, ma nessuno fa nulla e anche quest’accorato appello ai leader del G20 non verrà ascoltato. I “buoni princìpi” non bastano. Per rispettare la natura dobbiamo rispettare la Vita che Dio ha messo dentro ogni persona: l’umanità non l’ha mai fatto! Non si tratta di “capire o volere”. Oggi sappiamo che il 90% delle nostre energie sono nell’inconscio ed irrorano, con il loro modo d’essere, la mente cosciente che è il rimanente 10%. Ma l’inconscio è ancora sconosciuto. 


Padre Angelo Benolli sacerdote, missionario, antropologo e scienziato, in 54 anni d’incontri quotidiani con moltissime persone di ogni cultura e religione, ha visto la necessità di entrare nell’inconscio perché le persone, pur essendo meravigliose, “fanno il male che non vogliono e non fanno il bene che vogliono” (riprendendo un passo di San Paolo). 
Padre Angelo ha anche constatato l’impotenza della psicanalisi senza Dio e senz’anima e della fede che non entra nella vita. Davanti a ciò, grazie a Dio e con un grandissimo impegno, ha sviluppato una nuova cultura di vita con cui ha cambiato l’inconscio di Freud, ha scoperto l’Io potenziale e l’Io reale. L’Io potenziale è ciò che la persona è per natura; l’Io reale è dato da ciò che la persona realmente incontra e che lo condiziona permanentemente perché le cellule nervose tutto registrano e non cambiano, per cui il passato è presente. 

Padre Angelo ha anche scoperto “il Nuovo potere di Cristo” che ci fa uscire dalle “identificazioni negative” inconsce dell’Io reale, ma solo se collaboriamo prendendo la nostra croce con la Sua. Con queste ed altre grandissime scoperte racchiuse nei suoi 10 libri, documenti e video, più di 2 milioni di persone in Italia, Africa, India e Sud America, stanno uscendo dagli inganni secolari, tornando a Dio, a sé, alle vere relazioni e alla capacità di ben lavorare nella sussistenza e nella Carità. 

Su questa base ha anche sviluppato i “gemellaggi mondiali” che, con un nuovo modo di fare adozione a distanza, mettono in autentica relazione migliaia di famiglie italiane e del Sud del mondo. Quest’amore mondiale e i libri di Padre Angelo sostengono tutte queste famiglie d’Italia e del Sud del mondo a fare un autentico camino di “Sviluppo di vita e Missione” incontrandosi nei “giardini” (piccole comunità), pregando e condividendo. Con questa esperienza arrivano ad essere liberi e veri testimoni per salvare famiglie e bambini vicini e lontani. Questo oggi è l’unico modo per uscire da ogni inquinamento, tornare a Dio e rispettare la Natura dentro e fuori di noi.                            

————

Siamo in ogni provincia
I volontari missionari di Italia Solidale sono presenti in tutta Italia. 
Chi vuole saperne di più può entrare in contatto direttamente con il volontario missionario responsabile del suo territorio. Telefona allo 06.68.77.999, oppure scrivi a: info@italiasolidale.org

 


L’Io reale

C’è un inganno che spacca la persona e impedisce l’amore vero

dal libro “Uscire da ogni inganno” di P. Angelo Benolli (2a parte)

Se ciò che l'uomo incontra, nei vari  tempi e nei vari modi, è in armonia con le energie e le attese del suo Io potenziale, avremo una persona spiritualmente, psichicamente e corporalmente sana.
 
Se ciò che l'uomo incontra è difforme dalle attese dell'Io potenziale, in proporzione a tale difformità, si strut­tura, dentro le energie personali, un contrasto permanente tra forze potenziali e forze reali. Questo accade perché, come ho affermato sopra, le cellule nervose registrano tutto e non cambiano.
Per questo è importante che ogni uomo sia umile e serva, nella verità e nell'amore, tutti gli altri uomini. Si comprende, ora, anche il perché di tante violenze, di tante malattie, di tanti odi, di tante morti.

Può una persona essere tale senza amore? Può una persona amare se non è amata? 
Può una persona rispettarsi senza essere nell'Essere dell'Amore di Dio? E chi può stare nell'amore se è condizionato da un mondo senz'amore? Chi può avere un io sano e capace d'amare se non risolve e non ripara le proprie impotenze d'amore? 
Com'è la sessualità senz'amore? Possono esserci autentici maschi o femmine senz'amore? Vi possono essere autentici incontri senza il rispetto dell'amore?
Senza l'amore, vi può essere libertà, sapienza, creatività e pace?

È assolutamente necessario ritornare all'Io potenziale, costi quello che costi. 
Cristo, per amare, ha pagato con la Croce, ma è Risorto. 
È tempo che superiamo l'inganno tra Io potenziale ed Io reale e c'impegniamo, prima che per ogni lavoro, potere, o sapere, a ristabilire dentro di noi la libertà naturale della persona che non è figlia dell'uomo che la mortifica, ma di Dio che la crea.

Se poi la persona è corrotta da forze negative, relazionali e generazionali, Cristo, per amore, con la Sua morte, entra nella nostra morte dando, a tutti coloro che personalmente fanno alleanza con Lui, la risurrezione e la vita.
È tempo che non si neghi più la forza unica creatrice e redentrice dell'amore.
È anche tempo però che i preti e gli psicologi riconoscano che non sono tali se non sono testimoni di energie personali, libere e come tali permanenti nella forza di Grazia e d'Amore che tutto crea, redime e santifica.            
 

Condividi su: