acquaesapone Cucina
Interviste Esclusive Viaggi Editoriale Inchieste Io Giornalista TV/Cinema A&S SPORT Zona Stabile Rubriche Libri Speciale Cannes

Qualcosa Di Buono

Lo Stradivari della pasta ripiena

Mer 28 Apr 2021 | di Marco Di Buono | Cucina
Foto di 4

Tagliolini con pesto di zucchine, ricotta e mentuccia

 

INGREDIENTI
• 600 g di tagliatelle fresche (400 g di farina 00 4 uova un goccio di olio di semi)
• 500 gr di zucchine
• 1 manciata di pinoli
• 1 manciata di foglie di basilico
• 2 cucchiai di prezzemolo tritato
• 100 g di parmigiano
• 8 foglie di menta
• 150 g di ricotta fresca
• olio Evo

PROCEDIMENTO
Tagliare le zucchine a pezzetti e soffriggerle in padella con olio aglio e prezzemolo, coprire la padella e lasciare cuocere finche le zucchine non sono belle tenere. 
Togliere dalla padella e lasciarle raffreddare bene.
Frullare le zucchine con olio, basilico, pinoli e parmigiano regolare di sale e pepe.
Cuocere le tagliatelle condirle con il pesto fuori dal fuoco e servire con fiocchetti di ricotta mescolata a menta tagliata a julienne fine.



Torta di rose alla crema e fragole

 
INGREDIENTI
• 450 g di farina forte per lievitati
• 230 ml di latte 
• 5 tuorli
• 20 g di lievito di birra
• 4 cucchiai di zucchero 
• 2 cucchiai di olio
• ½ lt di crema pasticcera
• 500 g di fragole fresche

PROCEDIMENTO
Impastare tutti gli ingredienti esclusa la crema e le fragole, in una ciotola capiente. 
Formare una palla e lasciar lievitare per 30 minuti coprendo la ciotola con pellicola trasparente. 
Stendere poi la pasta con mattarello fino a ridurla ad una sfoglia sottile spessa mezzo cm circa, spalmarla con crema pasticcera fredda e fragole a spicchi, arrotolare e tagliare dei tronchetti della lunghezza di 7 cm circa. 
Gli stessi andranno messi in piedi in una tortiera avendo cura di posizionare le 2 estremità al centro della teglia. Lasciare lievitare per almeno 1 ora e 30. 
Cuocere a 160° per 40 min circa. 

 


TRADIZIONALE, MA NON TROPPO
Cosa hanno in comune un violino Stradivari e Daniele Persegani? Ma naturalmente Cremona, la città in cui è nato il maestro Antonio Stradivari e l’ospite della rubrica di questo mese. Narra la leggenda che Daniele sin da piccolo trascorreva il tempo nella cucina dell’osteria con la nonna materna, di origini emiliane, e rimaneva incantato mentre lei con le mani stringeva un grande matterello di rovere, tirando a sfoglia chili di pasta all’uovo. Proprio da lì comincia la sua passione per la cucina e per le tradizioni piacentine. Ma è durante gli studi alla Scuola alberghiera di Salsomaggiore Terme che inizia la sua carriera lavorativa. Dopo il servizio militare acquista, insieme alla sorella, il ristorante “L’Osteria del Pescatore” a Castelvetro Piacentino. Il suo concetto di cucina è tradizionale, ma non troppo: i piatti di una volta vengono rivisitati e resi più attuali, ma senza alterarne le caratteristiche principali, proprio per il grande rispetto che ha per le materie prime. Sapori genuini che ha portato nel nuovo ristorante “Gustincanto” aperto a Fidenza: un nome che ci fa ricordare quando da piccolo rimaneva incantato a guardare la nonna. Il suo asso nella manica? Le paste ripiene.

 


IL SOMMELIER CONSIGLIA 
Parola di Carlo Dugo, ambasciatore Concours Mondial de Bruxelles

Tagliolini con pesto di zucchine
Piatto gustoso che profuma d'estate al quale abbinare un vino dagli aromi dolci e caldi, come l'orvieto superiore SPES della Tenuta di Freddano. 

Torta di rose alla crema e fragole
Per questo dessert dai colori primaverili abbiniamo un vino Zibibbo dai profumi aromatici dell’azienda Alagna della Sicilia occidentale.

 


Condividi su:
Galleria Immagini