acquaesapone Italia Solidale
Interviste Esclusive Viaggi Editoriale Inchieste Io Giornalista TV/Cinema A&S SPORT Zona Stabile Rubriche Libri Speciale Cannes

All’altezza della nostra natura

L’incontro di amore nasce dalla pienezza delle forze della vita

Mar 01 Mar 2011 | di Padre Angelo Benolli | Italia Solidale

Mi trovo a 3.200 metri di altezza sul ghiacciaio della Presanella. La vita di ogni persona è più immensa ed elevata di questi ghiacciai. Da questo luogo si vede stagliarsi poco distante, alto e forte, il ghiacciaio dell’Adamello. L’incontro alto, pulito e forte di queste due montagne è come l’incontro d’amore tra l’uomo e la donna. Da queste vette scendono molti versanti, burroni e valli. Come ci si può incontrare lungo diversi declivi? è facile per ogni persona, partendo da queste cime, percorrere strade e valli diverse e opposte: ciò allontana gli incontri lungo il cammino. 

La persona e l’incontro di coppia e di famiglia, nascono dalle “alte cime” di Dio e della natura. Solo a queste altezze ci si incontra, a livello interpersonale, con Dio, con la natura e con l’amore. Gli uomini, però, hanno preso spesso versanti opposti rispetto a Dio ed alla natura, per questo oggi si trovano sempre con maggiori difficoltà, persi e dispersi, smarriti in solitarie valli piene di nebbia o in burroni sempre più lontani da queste “sacre vette”, dove si ascolta la voce di Dio e si vede da vicino ogni possibilità d’incontro perché tutto è vero, pulito, naturale e ricco dell’amore di Dio e della natura forte e pulita dell’uomo. 

è necessario credere che così in alto sta la dignità della persona e ancor più credere che solo a queste altezze è possibile l’autentico incontro tra le persone. Solo così: forti, ricchi di Dio e della natura, si possono formare coppie, famiglie e comunità piene d’amore. Oggi, purtroppo, si è spesso smarriti in nebbie limacciose e avvelenate.  è proprio necessario ritornare alla libertà ed alla dignità di queste altezze. è necessario credere che per natura ognuno di noi ha in sé questa elevata dignità che geme e soffre finché non spazia in questi sublimi orizzonti. Anche se inquinati da tanti errori ed abbassati ad essi, tutti possiamo arrivare alle “alte vette”, anche se deboli ed impotenti possiamo arrivare sin qui. Infatti non siamo soli. La forza e l’amore di chi ha creato queste meraviglie è sempre presente ed è sempre più forte di ogni nostra debolezza. Solo che, se ci crea “quassù” senza di noi, non ci può salvare o far ritornare “quassù” senza la nostra collaborazione.
 


IL NUOVO MODO DI FARE ADOZIONE A DISTANZA
Abbbiamo visto coi nostri occhi che è una cosa vera: questo aiuto e questa solidarietà arrivano davvero ai bimbi e alle famiglie povere! È come dicono i volontari italiani quando ci vengono a trovare e le lettere dalla missione. E poi, costa quanto un caffè al giorno». È incontenibile la gioia di Aldo e Mariella, una coppia di Ortona, che da 9 anni hanno un'adozione a distanza in Argentina con Italia Solidale e per Natale sono andati a trovare Milagros, la bimba che hanno salvato. «Perché fare un'adozione con Italia Solidale? Perché ti senti tutto dentro, è una felicità enorme, non si può descrivere!» aggiunge commossa Mariella. 

Info: 06.68.77.999 oppure www.italiasolidale.org 


Condividi su: